Esposizione "Dei e uomini" | 2008

Milano 2008

Una serie di disegni ispirati ai cambiamenti inevitabili che stanno velocemente trasformando il nostro modo di vivere e di sentire, e di conseguenza la nostra fisicità. Esseri umani come naviganti senza una rotta precisa, smarriti e mutanti in sembianze simili a nuovi dei.

Ho immaginato personaggi umani che prendono alcune qualità degli animali per un'urgenza di attraversare questo tempo. Un'evoluzione obbligata, umani con specie di branchie per respirare quest'aria non aria, uomo-iguana, uomo-civetta, donna-giraffa ... Una specie che si adatta al nuovo paesaggio urbano innaturale, una festa delle diversità.

Marzia Valpiola (Marzia Tao)